CONSULENZA “PASSAGGIO GENERAZIONALE “

CONSULENZA “PASSAGGIO GENERAZIONALE “.

PREMESSA.

          LE AZIENDE DEL SETTORE “AUTOMOTIVE” SI CONFRONTANO  TUTTE, ALMENO UNA VOLTA NELLA LORO ATTIVITA’, CON LA PROBLEMATICA DEL “PASSAGGIO GENERAZIONALE”. IL TEMA CONCERNE, IN MISURA VARIABILE , OLTRE ALLA PROPRIETA’ DELL’AZIENDA, IL TITOLARE O DIRETTORE GENERALE, I VARI CAPI REPARTO (VENDITA, POST VENDITA, AMMINISTRAZIONE …), LE MAESTRANZE,  LE EVENTUALI RETI SECONDARIE (SALONISTI ETC). E, VOLENTE O NOLENTE, LE CASE CONCEDENTI E VARIE ASSOCIAZIONI NAZIONALI O LOCALI (ESEMPIO : ARTIGIANATO).

TROPPO SPESSO, IL PASSAGGIO GENERAZIONALE E’ TRASCURATO DALLE AZIENDE DI DISTRIBUZIONE O RIPARAZIONE DEL SETTORE AUTOMOTIVE.  ORA, HO POTUTO VERIFICARE ANCHE RECENTEMENTE CHE I SENTIMENTI NON BASTANO PER ASSICURARE UN PASSAGGIO DI POTERE EFFICACE E PROFICUO ; E TALVOLTA I LEGAMI FAMILIARI SONO UN OSTACOLO.

IN SINTESI : IL PASSAGGIO GENERAZIONALE E’ FONDAMENTALE PER LA PERENNITA’ O LA LUNGA DURATA DELL’AZIENDA.

I) MODUS OPERANDI.

 IL CONSULENTE (IO) DEDICHERA’  IL TEMPO NECESSARIO AD UN COLLOQUIO CON IL TITOLARE O DG DELL’AZIENDA ;

IDEM  PER OGNUNO DEGLI EVENTUALI FUTURI DG O TITOLARI.  SE NECESSARIO, UNA RELAZIONE SARA’ REDATTA DAL CONSULENTE, E DARA’ LUOGO AD UN NUOVO INCONTRO A DURATA NON PREDEFINITA CON LE PARTI IN CAUSA.

GLI INCONTRI SI TERRANNO ALTERNATIVAMENTE PRESSO L’AZIENDA CLIENTE O PRESSO LO STUDIO ROMANO DEL CONSULENTE.

UN FOLLOW UP DA PARTE DEL CONSULENTE, CONSISTENTE IN TRE INCONTRI MENSILI SUPPLEMENTARI SARA’ MESSO IN OPERA SE RICHIESTO DALL’AZIENDA CLIENTE.

II) ONORARI DEL CONSULENTE. 

 GLI ONORARI DEL CONSULENTE SARANNO QUELLI DI UNA CONSULENZA STRATEGICA (VEDERE SITO EF).

LE PROPOSTE “WIN WIN” , “ A LA CARTE” E “ RATEAZIONI” SONO DISPONIBILI ANCHE PER QUESTA CONSULENZA (VEDERE SITO EF).

UN ULTERIORE “FOLLOW UP” DI TRE MESI OLTRE A QUELLO PREVISTO NELLA CONSULENZA, COMPORTERA’ UN SUPPLEMENTO ONORARI DA CONCORDARE CON IL CONSULENTE.