CONCORRENZA SLEALE

 “ CONCORRENZA SLEALE”

 I) INTRODUZIONE : UN GRAVE PERICOLO, SPESSO TRASCURATO.

 Le Reti di marca, convivono con la Concorrenza sleale ; l’abitudine che ne deriva porta Concessionari, Organizzati e Riparatori Autorizzati a trascurarne il pericolo. D’altronde, è anche vero che altre forme di concorrenza diretta e ripetitiva, inducono gli Operatori a vedere slealtà la dove non ce n’è traccia. La prudenza, pertanto, non è a senso unico.

 Detto questo, la Concorrenza sleale esiste e persiste, se non è combattuta con efficacia, sul campo come in tribunale. Occorre inoltre ricordare che non poche aziende del nostro settore (l’Automotive) sopravvivono con difficoltà se non ricorrono ad… espedienti. Che questo sia dovuto o meno alle condizioni economiche imposte alle Reti dalle Case concedenti, non cambia nulla alle regole del business.

 II) LA CONSULENZA N°2-2019 : “CONCORRENZA SLEALE”. MODUS OPERANDI. (in sintesi)

 il Consulente opera sul campo, dopo aver ricevuto l’incarico da parte del Cliente e raccolto le informazioni utili disponibili.

  1. Redazione  e Commento al Cliente di una prima relazione entro una settimana dall’incarico.
  2. Relazione successiva se necessaria (a voce o per iscritto in funzione dei progressi realizzati).
  3. Incontro con il Cliente e Avvocato sulle argomentazioni legali da concordare per causa civile.
  4. Sostegno tecnico alla causa civile eventuale nei confronti della controparte .

         III) ONORARI DEL CONSULENTE ED EVENTUALI COSTI ANNESSI.

                       Onorari  Consulente  :  7 500  euro + iva ; rateazione su richiesta : 3 rate mensili di 2 500 euro l’una, a contare dal punto 1.

                      Costi annessi : rimborso viaggi, vitto, alloggio.