BLOG 13-15 APRILE 2019 : ” MISURE ANTI-CRISI PER L’AUTOMOBILE ? ERA PREVEDIBILE … ” DA ERNEST FERRARI

BLOG 13-15 APRILE 2019: 

“MISURE ANTI CRISI PER L’AUTOMOBILE ? ERA PREVEDIBILE…”

DA ERNEST FERRARI

______________

I)INTRODUZIONE : SEGNALI  DI  CRISI PER APPRENDISTI STREGONI. 

Come se niente fosse, la crisi economica in atto non disturba il sonno degli addetti… al governo  del Paese?  Per fortuna, la stampa è sempre lì, magari a correggerne gli errori o le lacune.

E così, il “Sole 24 ore” datato 11 aprile pubblica un’intervista a Gita Gopinath, capoeconomista dell’ FMI, col titolo  “Dazi , se la guerra tocca l’auto la ripresa 2020 sarà a rischio”. Tra i sottotitoli, vale una ricca meditazione questa frase : “In Italia, l’incertezza sulle politiche di bilancio frena gli investimenti. “

Un’ altro articolo, stesso quotidiano,  recita : “Flop degli aiuti al mercato : l’automotive cede il 9,4%.” E ancora : “-18% Volumi in caduta per le auto” (nel primo bimestre di quest’anno).

Che dire ? Viene da “sorridere amaro” se si considera che l’Automobile è Un/Il settore trainante dell’economia italiana, come di quella europea …  e di quella mondiale (USA; CINA; UE; etc.) . Ma non è tutto. Si ricorderà certa-mente che il M5S, Grillo docet,  non è di questo parere, salvo conversione recente ; che il Di Maio è andato in Francia a sostenere i gilè gialli ; che in quel periodo,  sui Champs Elysées sono state bruciate delle automobili , e distrutte vetrine e negozi.

II) LA CRISI E IL FUTURO DELL’AUTO… IN ITALIA E ALTROVE.

Se il prodotto “automobile” subirà un tracollo delle vendite /immatricol- azioni in Italia, saranno altri Paesi (europei? dipende…) a compensare le perdite di volumi e di fatturato (crescita esportazione di vetture italiane) , oppure si avrà a che fare con una crisi probabilmente insanabile a breve/medio termine in Italia. Aggiungiamo che al momento, FCA è , inoltre, vulnerabile,anche per effetto della scomparsa di Marchionne.

Si dirà  che un simile  fenomeno di crisi potrebbe verificarsi in Francia o in Germania, per esempio. Non è così : nell’UE continua a funzionare un trattato franco tedesco (Aquisgrana), che stimola i due Paesi a creare dei Gruppi industriali franco-tedeschi assai competitivi, sui mercati europei  e altrove. Un gruppo Renault-Volkswagen, per esempio,cambierebbe i rap- porti di forza tra i Costruttori, come è successo , fatti salvi ulteriori sviluppi, con P.S.A.  e  Opel.

In questo panorama, le Reti di Vendita e Riparazione di vetture hanno, a mio avviso, la necessità di incrementare  il loro potenziale operativo sul merc -ato e  il loro “appeal” nei confronti delle marche disponibili e in grado di far crescere la loro Azienda in termini di redditività e di risultati commerciali.

III) … SE IL PILOTA  E’ INESPERTO, IL CO-PILOTA BADA A SE STESSO.

Sarebbe troppo facile dare dei nomi ai due co-naviganti. Basta  considerare le tensioni in atto,  ogni giorno, nei Palazzi di un potere litigioso e obnubi- lato da un contratto superfluo e/o infantile , a seconda delle circostanze.

Forse, non sarà necessario varare al più presto delle misure anti crisi per l’automobile ; ma lo scenario attuale è incerto, se non addirittura inquietante : la recessione  non scomparirà senza ulteriori crisi interne al governo attuale, soprattutto quando l’effetto “pacificatore ” tra Salvini e Di Maio, realizzato dal Presidente del Consiglio, cesserà: allora, prevarrà la litigiosità tra le due branche del populismo nostrano. ..

… E, chiunque vinca, tra Lega e M5S,  l’Italia rimarrà una potenza europea di secondo piano.

______________________

TESTO COMPLETO E DEFINITIVO ; SCRITTO A ROMA DA ERNEST FERRARI IL 11 APRILE 2019.

Autore: Ernest Ferrari

PRIME CONSIDERAZIONI : L'AUTOMOBILE HA DUE ANIME : DA UN LATO, SERVE A TRASPORTARE LE PERSONE E GLI OGGETTI DA UN PUNTO AD UN ALTRO. D'ALTRO LATO, E' UN FORMIDABILE FATTORE DI INCREMENTO DELLA LIBERTA' INDIVIDUALE DEGLI ESSERI UMANI. DETTO QUESTO, NON MI SONO MAI INNAMORATO DEL PRODOTTO " AUTOMOBILE". E NEMMENO OGGI O FRA 10 ANNI PERDERO' LA TESTA PER UNA MACCHINA, MALGRADO GLI INVESTIMENTI IMPONENTI DELLE CASE AUTOMOBILISTICHE PER RENDERLO TECNICAMENTE ED ESTETICAMENTE PERFETTO . PER ME, CONTA LA DISTRIBUZIONE (VENDITA) E LA RIPARAZIONE DEL PRODOTTO. IN UNA PAROLA : MI INTERESSA IL MERCATO E SOLTANTO IL MERCATO . INOLTRE, CREDO CHE CHI SI INNAMORA DELLE MACCHINE NON OTTIMIZZA MAI IL BUSINESS DELLA PROPRIA AZIENDA. MOLTE VOLTE , NE HO AVUTO LA PROVA.