FLASH 6 APRILE 2019 : “ITALIA : IL MERCATO AUTOMOBILISTICO DI MARZO CALA DEL 9,61% RISPETTO AL MARZO 2018” DA ERNEST FERRARI

FLASH 6 APRILE 2019

“ITALIA : IL MERCATO AUTOMOBILISTICO DI MARZO CROLLA DEL 9,61% RISPETTO AL MARZO 2018” .

DA ERNEST FERRARI

_____________

I) INTRODUZIONE : “TANTO TUONO’ CHE PIOVVE” (MENO 9,61%!!)

                    Quello dell’Automobile è sicuramente il settore industriale più dinamico e innovativo del mondo in espansione. Si dà anche il caso che i risultati dell’automobile sono anche/soprattutto un indice  dell’andamento dell’industria in generale. Ossia : se l’automobile “cresce”, l’industria segue.

                       Un crollo del 9,61% , come quello registrato a marzo, è una vera sciagura per il Paese. In effetti, l’indotto del settore da un lato, e le infrastr- utture (strade ;  autostrade ; stazioni di servizio ; officine ; carrozzerie..) dall’altro , contribuiscono alla crescita della ricchezza del Paese. Il caso della TAV è emblematico.

II) L’AVVENIRE DURA A LUNGO…

                      … ma è meglio non esagerare. Dal Sole 24 ore del 2 Aprile, sotto il titolo “il boomerang dell’ ecobonus ” (prima pagina) si legge :”(…) le vend- ite di modelli incentivati diminuiscono di un 20%, mentre quelle delle auto colpite dalla nuova tassa sono aumentate del 60%.”

                      Il che significa  che le politiche attuate in Italia per l’Autom- obile in questi giorni sono quanto meno inefficaci, se non del tutto incoe- renti. Senza volere infierire, si deve in effetti rilevare che i modelli di gamma alta, vale a dire i modelli con un  margine elevato, si vendono benissimo (+60%) malgrado la nuova tassa,  mentre i modelli con un margine ridotto si vendono male (-20%), nonostante l’incentivazione in atto ! In entrambi i casi, si buttano i soldi dalla finestra.

                       Diceva Giulio Andreotti : “A pensar male, si fa peccato ; ma spesso ci si azzecca.” Se aveva ragione, e credo che ce l’aveva, due sono le spiegazioni possibili della situazione  attuale : la prima è l’incompetenza; l’altra , il menefreghismo piu’ assoluto. 

______________

Testo completo e  definitivo

scritto a Roma il 2 aprile 2019, da Ernest Ferrari