BLOG 24 GENNAIO 2019 ; DA ERNEST FERRARI : ” LA SOLUZIONE E’ SEMPRE L’AZIENDA . MEGLIO SE DI FAMIGLIA”.

BLOG 24 GENNAIO 2019

DA ERNEST FERRARI :

_________________

LA SOLUZIONE E’ SEMPRE L’AZIENDA. MEGLIO SE DI FAMIGLIA.”

I) INTRODUZIONE : INVERNO !  NEVICA SULL’ITALIA E SULLE AUTO. 

       L’Italia poteva conquistare un posto all’ONU? Come da previsioni anche nostre, ha vinto il binomio Germania-Francia, che ha costruito l’Europa, dal 1962 ad un dopodomani da costruire: Non è così sorprendente che Merkel e Macron  siano succeduti ad Adenauer e De Gaulle : Aquisgrana si trova sulla frontiera dei due Paesi ; e Carlomagno stava lì, più di mille anni fa…

       Una parola sull’Automobile : il dopo Marchionne, venuto troppo presto per mille ragioni non preannuncia  niente  di ché . Oltre all’Italia/FIAT, l’Uomo guardava molto al “suo” Canada/America /Chrysler , e magari (?) poco alla Germania /VW o alla Francia/ Renault. Trascurare  la Storia dell’Europa che conta, non aiuterà l’Italia ad accedere al posto che le spetterebbe in Europa, allo stesso livello della Germania e della Francia.

         Se l’irrompere sul Paese del populismo pentastellato (o pentas- telluto?) non bastava ancora per preoccupare la gente razionalmente capace di fare e argomentare, ora siamo serviti :  c’è chi vorrebbe vedere il ministro degli interni “in manette”(? !) Ora,  e con tutto il rispetto per chi ha espresso un simile parere, ci sono indubbiamente altre priorità. Molte.

          Tra le cose da eliminare con urgenza, la scelta è vasta, dal femminicidio all’antisemitismo, dalle elucubrazioni antiscientifiche (tipo “No Vax“) alla guida con il cellulare in mano, dalla pirateria marittima al reddito di incom- petenza

          II)  AUTO : POTENZIARE LE RETI DI MARCA ; TOGLIERE POTERE ALLE CASE CONCEDENTI. 

  •               Nella legenda degli ingegneri infallibili, c’è l’ostacolo “Tesla“; ci sono-meno gravi- i flop dei nuovi prodotti. E c’è, “last but not least”,lo strapotere di tipo “maduriano” delle Case automobilistiche nei confronti delle Reti di Vendita e Riparazione.  
  •                Ora, Il Commercio vero si svolge “sul terreno”, tra un venditore e un cliente (o più di uno) ; dall’età della pietra ad oggi, non si è trovato nulla di più utile, nulla di più efficace .
  •                Oggi, le Reti di vendita/Riparazione dovrebbero essere rivalutate; dovrebbero usufruire di uno status specifico, con un potere che consenta loro di influire con peso maggioritario e con diritto di veto, sulle decisioni operative e strategiche della Casa/delle Case concedente/i.
  •                 Detto in altro modo, si tratta di riequilibrare il rapporto di forze tra Casa concedente e Reti di marca, il ché giocherà a vantaggio del Cliente finale.
  •                   Si dirà : spetta alle Associazioni di Concessionarie o di officine autorizzate (ri)conquistare il terreno ceduto nel tempo alle Case concedenti . Vero ; ma nella realtà attuale, le Associazioni  non sono in grado, né hanno voglia, di  entrare seriamente in lizza per riequilibrare  – come farebbe un sindacato – la ripartizione del potere operativo tra Case e Reti.

          III) CONCLUSIONE : “…MEGLIO SE DI FAMIGLIA”.

Che il business delle automobili non ha nulla a che vedere con il commercio dei beni di prima necessità o con quello del calcestruzzo, tutti lo sanno: La vendita e l’assistenza tecnica dell’automobile sono… su un’altro pianeta.

Ora, la distribuzione/assistenza delle automobili necessitano di una  Rete capillare e altamente professionale. Evidentemente, le dimensioni di un salone di vendita o di un’officina, così come la composizione e il numero degli addetti ai lavori, variano “dallo zero all’infinito” (… quasi !)

Per esperienza personale (mezzo secolo : 1970-2018, a seguire), ho potuto constatare, e noto ogni giorno, che l’Azienda famigliare è più efficace e , se organizzata nel modo adeguato, più redditizia, delle altre aziende del settore. Il segreto si chiama coesione famigliare.

L’ostacolo maggiore al buon funzionamento dell’azienda, rimane  tuttavia il  “passaggio generazionale” di rito solenne ed antico :  il  figlio maschio del titolare ha tutti i diritti, compreso quello di fallire e cambiar mestiere. E non poche volte, sono intervenuto (su richiesta o spontan- eamente) per affidare la direzione dell’Azienda famigliare alla figlia più preparata per dirigere il business.

__________________________

TESTO DEFINITIVO E COMPLETO, SCRITTO A ROMA DA ERNEST FERRARI IL 26 GENNAIO 2019.

Autore: Ernest Ferrari

PRIME CONSIDERAZIONI : L'AUTOMOBILE HA DUE ANIME : DA UN LATO, SERVE A TRASPORTARE LE PERSONE E GLI OGGETTI DA UN PUNTO AD UN ALTRO. D'ALTRO LATO, E' UN FORMIDABILE FATTORE DI INCREMENTO DELLA LIBERTA' INDIVIDUALE DEGLI ESSERI UMANI. DETTO QUESTO, NON MI SONO MAI INNAMORATO DEL PRODOTTO " AUTOMOBILE". E NEMMENO OGGI O FRA 10 ANNI PERDERO' LA TESTA PER UNA MACCHINA, MALGRADO GLI INVESTIMENTI IMPONENTI DELLE CASE AUTOMOBILISTICHE PER RENDERLO TECNICAMENTE ED ESTETICAMENTE PERFETTO . PER ME, CONTA LA DISTRIBUZIONE (VENDITA) E LA RIPARAZIONE DEL PRODOTTO. IN UNA PAROLA : MI INTERESSA IL MERCATO E SOLTANTO IL MERCATO . INOLTRE, CREDO CHE CHI SI INNAMORA DELLE MACCHINE NON OTTIMIZZA MAI IL BUSINESS DELLA PROPRIA AZIENDA. MOLTE VOLTE , NE HO AVUTO LA PROVA.