BLOG 13 MAGGIO 2018 , DA ERNEST FERRARI : ” UNA SCELTA PER L’AZIENDA: PARACADUTE O TRAMPOLINO ?”

BLOG 13 MAGGIO 2018, DA ERNEST FERRARI

“UNA SCELTA PER L’AZIENDA : PARACADUTE O TRAMPOLINO ?”

I) INTRODUZIONE.

LA CATASTROFE ELETTORALE DEL QUATTRO MARZO, E IL PERMANERE DELLA MINACCIA POPULISTA, DOVREBBERO INCITARE LE AZIENDE DEL NOSTRO SETTORE “AUTOMOTIVE”ALLA PRUDENZA, NONOSTANTE LA CAPACITA’ DI RESILIENZA DELL’ECONOMIA NAZIONALE.

DETTO IN ALTRI TERMINI, E’ ORA PROBABILE  – E NON LO ERA PRIMA DI MARZO – CHE IL MERCATO SUBISCA UN CALO RILEVANTE, CON INIZIO VEROSIMILE TRA SETTEMBRE E DICEMBRE. L’ENTITA’ E LA DURATA DEL CALO DIPENDERANNO IN PARTE COSPICUA DALLE EVENTUALI MISURE POPULISTE (REDDITO DI CITTADINANZA, ECC.) CHE  POTREBBERO ESSERE  VARATE SIN DALLE PROSSIME SETIMANE.

NON E’, DUNQUE, TROPPO PRESTO, PER LE AZIENDE DEL NOSTRO SETTORE -CONCESSIONARIE ; ORGANIZZATE; OFFICINE AUTORIZZATE – CERCARE SOLUZIONI ADEGUATE PER EVITARE INNANZITUTTO LA PROPRIA USCITA DAL MERCATO ; E PER TORNARE A CRESCERE AL PIU’ PRESTO. DI FATTO, SI TRATTA PER GLI OPERATORI LE CUI AZIENDE GODONO DI BUONA SALUTE, DI “FAR PASSARE LA NOTTATA” ALL’AZIENDA; NIENTE DI PIU’.

II)  PARACADUTE O  TRAMPOLINO ?

IL “PARACADUTE” PERMETTE DI EVITARE UN URTO VIOLENTO CON IL SUOLO; NIENTE DI PIU’. FUOR DI METAFORA,PER L’AZIENDA  IN CADUTA, SI TRATTA DI UNA LIMITAZIONE DEI DANNI ECONOMICI , UNA SPECIE DI ASSICURAZIONE.

IL “TRAMPOLINO” CONSENTE A CHI LO UTILIZZA DI PROIETTARSI VERSO L’ALTO. IN QUESTO CASO, L’AZIENDA TORNA A CRESCERE GRAZIE AD UN PIANO DI EMERGENZA GIA’ PREDISPOSTO, E PROVVISTO DELLE RISORSE FINANZIARIE NECESSARIE, DA METTERE IN OPERA AL MOMENTO OPPORTUNO… VALE A DIRE QUANDO L’AZIENDA PERCEPISCE I PRIMI SEGNALI DI RISCHIO .

NATURALMENTE, QUALSIASI AZIENDA , ANCHE SE FIORENTE, DEVE METTERE IN CONTO LA POSSIBILITA’ DI UNA CADUTA BRUTALE E/O INATTESA. IL PASSO SUCCESSIVO  CONSISTE PER CHI DIRIGE AZIENDA NEL VALUTARE IN ANTICIPO LA PROBABILITA’ ,  L ‘INTENSITA’  E LA DURATA DELLA CADUTA.

QUESTO “STEP” INDISPENSABILE NON E ‘ QUASI MAI SPONTANEO , PER VARIE RAGIONI, TRA LE QUALI :

  • LA POLITICA IMPOSTA ALLE RETI DALLE CASE CONCEDENTI (LE “MARCHE”) PER DEFINIZIONE CONCENTRATA SUL BREVE TERMINE, OSSIA SUGLI “OBIETTIVI” DI VENDITA; DUNQUE SULL’OTTIMISMO “A PRIORI”.
  • LA FIRMA, DA PARTE DELLE AZIENDE DI VENDITA E RIPARAZIONE, DI UN CONTRATTO TUTT’ALTRO CHE SINALLAGMATICO.
  • L’INEFFICACIA DELLE ASSOCIAZIONI DI DEALER E OPERATORI.

III) CONCLUSIONI PROVVISORIE E AVVISI AI TREMOLANTI.

  1. IL TIMORE REVERENZIALE NEI CONFRONTI DELLE CASE CONCEDENTI NON HA MAI SALVATO UNA SOLA AZIENDA DAL DECLINO.
  2. CHI HA IL CORAGGIO DI SALVARE LA PROPRIA AZIENDA CONTRO L’OPINIONE/IL DIKTAT DELLA CASA CONCEDENTE, HA LE PALLE E UN CERVELLO.
  3. SE IL MIGLIOR CLIENTE DELL’AZIENDA CAMBIA PARROCCHIA, E’ UTILE SAPERE PERCHE’ ; MA E’ QUASI SEMPRE UN AZZARDO O UNA ROVINA (SOLDI) CHIEDERGLI DI TORNARE…
  4. … PERCHE’ ALTRI, PIU’ O MENO BRAVI,  SEGUIRANNO IL SUO ESEMPIO.
  5. IL SEGRETO DELLA RISCOSSA STA PROPRIO NEL SEGRETO.

____________

TESTO  DEFINITIVO E COMPLETO ; SCRITTO A ROMA DA ERNEST FERRARI IL 13/14 MAGGIO 2018.